Chi Siamo Iniziative Festival e Accademia Dino Ciani Stampa Contatti
Martha Argerich
Pianoforte

Il suo debutto è avvenuto in Argentina all’età di 5 anni, da quel momento in poi hanno preso il via i suoi impegni concertistici in Sudamerica. Trasferitasi successivamente in Europa è divenuta allieva di Friedrich Gulda, Nikita Magaloff e Arturo Benedetti Michelangeli. A 16 anni la sua consacrazione con il primo premio al Concorso internazionale di musica di Ginevra e al Concorso Busoni di Bolzano. Seguono concerti in tutto il vecchio continente fino a Varsavia dove si aggiudica il Concorso Chopin nel 1965. Numerosissimi sono i premi e i riconoscimenti che costellano la sua carriera, nel corso della quale Martha Argerich ha sempre mantenuto un distacco che le permette di sorprendersi ogniqualvolta critica e pubblico tornano a considerarla uno dei pianisti più grandi del nostro tempo.

Vastissima la sua discografia che include i principali capolavori della letteratura pianistica in solo, al fianco di interpreti di fama e delle principali orchestre internazionali. Notevole è pure il numero dei riconoscimenti tributati dalla critica internazionale ad ogni sua nuova uscita discografica. Proprio in occasione dell’ultima assegnazione del Grammy Award a Los Angeles il triplo CD pubblicato da EMI Classics contenente una sintesi delle due ultime edizioni del Progetto Martha Argerich è stato oggetto di due Nomination (per le categorie “migliore esecuzione di musica da camera” e “miglior album classico”), mentre Martha Argerich ha vinto il premio vero e proprio per la “migliore esecuzione solistica con orchestra” riferita ai concerti di Beethoven in una registrazione diretta da Claudio Abbado. Un premio e due Nomination sulle dieci categorie riservate dal Grammy Award alla musica classica sono il corposo segnale della statura mondiale detenuta dalla grande pianista argentina.

Ritornare a Festival e Accademia


top